Vai al contenuto

Articolo pubblicato nel fascicolo di Gennaio / Febbraio 2023 di Carta & Cartiere CONCORSO MIAC 2022

Il concorso MIAC premia i tecnici dell’industria cartaria

Il tradizionale Concorso MIAC - giunto alla sua 17ma edizione - ha premiato quattro fortunati visitatori dell’ultima edizione della Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria.

di: Fabrizio Vallari

Francesca Malgaroli di Kimberly-Clark, Alice Mencacci di WEPA Italia, Valentina Gallinella della Cartiera di Trevi e Vincenzo Pardini di WEPA Italia hanno vinto i premi messi in palio nell’ultima edizione del tradizionale Concorso MIAC, svoltosi a Lucca nell’ottobre scorso durante le tre giornate della rassegna fieristica MIAC 2022. Come accade ormai da 17 anni a questa parte, la mano della dea bendata si posa ogni anno sui visitatori all’interno dei padiglioni
del MIAC al Polo Fiere di Lucca per regalare ad alcuni frequentatori della Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria una delle vincite messe in palio dal consueto concorso a premi. Sono molti i visitatori che hanno tentato la fortuna negli anni scorsi ed hanno vinto: il concorso nacque infatti nel lontano 2006.

Negli anni successivi la società Edipap Srl – organizzatrice della fiera MIAC e promotrice del concorso – estese il numero dei premi in palio, aumentando così le possibilità di vincita. Anche le tipologie di premi sono cambiate nel corso degli anni: in particolare nell’ultima edizione del Concorso sono stati assegnati dei buoni acquisto del portale di e-commerce Amazon.
Riservato a tutti i visitatori della Manifestazione MIAC di Lucca, la procedura del Concorso prevede che i visitatori, al momento dell’ingresso ricevano due cartoline, una verde e una rossa, da consegnare nei due punti di raccolta delle schede: il primo nel Padiglione Tensostruttura (dove i premi in palio erano due Amazon Gift Card del valore rispettivamente di 1.000 Euro e 500 euro) e il secondo collocato nel nuovo Padiglione Tendostruttura (dove anche in questo caso le possibilità di vincita riguardavano due Amazon Gift Card sempre di 1.000 e 500 euro ciascuna). La cartolina verde e la cartolina rossa vegono consegnate alla reception di ingresso del MIAC a ogni visitatore della manifestazione. La partecipazione al Concorso MIAC è completamente gratuita.

Ad aggiudicarsi i premi in palio dell’edizione 2022 sono stati Alice Mencacci di WEPA Italia (primo estratto tra le cartoline rosse che ha vinto una Amazon Gift Card del valore di 1.000 euro), Valentina Gallinella della Cartiera di Trevi (Amazon Gift Card di 500 Euro), Vincenzo Pardini di WEPA Italia (Amazon Gift Card, 1.000 Euro) e Francesca Malgaroli di Kimberly-Clark (secondo estratto delle cartoline verdi che si è aggiudicata una Amazon Gift Card da 500 euro). Il sorteggio è avvenuto presso la sede di Milano della società Edipap alla presenza di un delegato rappresentante della Camera di Commercio, dove dalle urne sono stati estratti in modo casuale i moduli di partecipazione al Concorso, consegnati dai visitatori nei tre giorni della rassegna fieristica così come previsto nei termini di regolamento.

I vincitori del Concorso MIAC 2022

Alice Mencacci,
WEPA Italia.

Per Alice Mencacci del Purchasing Department di WEPA Italia il MIAC è un appuntamento che rinnova da ben dieci anni e durante la scorsa edizione era presente nella prima giornata della manifestazione.
“Visito spesso la fiera da quando ricopro il ruolo di Buyer all’interno dell’azienda. Avevo piacere di incontrare personalmente alcuni fornitori, soprattutto di materiali ausiliari (anime di cartone, prodotti chimici, colle, ditte di rappresentanza, ecc) con i quali ho un rapporto costante, ma principalmente telefonico o via e-mail. È proprio questo uno dei fattori che ha portato al successo della fiera MIAC, ovvero la possibilità di scoprire nuove opportunità di business e consolidare quelle esistenti. Ho cominciato a lavorare nel settore cartario nel 1994 – precisa Alice Mencacci – e nel corso di questi 28 anni di servizio ho ricoperto svariati ruoli, tutti interessanti e significativi. In WEPA Italia il mio incarico è quello di Buyer: mi occupo di acquistare le materie prime ausiliarie e i prodotti chimici necessari per il processo produttivo del converting e della cartiera”.

Vincenzo Pardini,
WEPA Italia.

Anche Vincenzo Pardini di WEPA Italia visita il MIAC ogni anno da 16 edizioni a questa parte e nel 2022 era presente durante la seconda giornata della manifestazione.
“Ho visitato tutta la fiera, soffermandomi presso diversi espositori. In particolare sono interessato al settore del tissue, essendo legato alle mie mansioni in cartiera, anche se è sempre piacevole visitare tutti gli altri stand presenti nei padiglioni. Credo che il fattore principale di successo del MIAC – secondo il mio parere personale – sia dato dal fatto che permette di migliorare il proprio lavoro con dei focus specifici sul risparmio energetico e la sicurezza in stabilimento. Lavoro in questa azienda da 31 anni circa; ho cominciato lavorando su varie macchine che producono confezioni di carta igienica e rotoli per uso cucina – spiega Vincenzo Pardini – e con il passare degli anni tenendomi sempre aggiornato sono diventato capoturno – responsabile di reparto, dove mi occupo di seguire tutto il processo produttivo”.

Valentina Gallinella,
Cartiere di Trevi.

Valentina Gallinella di Cartiere di Trevi ha iniziato a lavorare nel settore cartario nel 2001 e, da allora, ha partecipato a 2 edizioni del MIAC. “Ho cominciato in Cartiere di Trevi inizialmente come addetta alla segreteria, poi impiegata contabile ed infine dal 2015 nel ruolo che ricopro attualmente di Responsabile amministrativo e tesoreria.
Il MIAC, facendo incontrare domanda e offerta per un settore specifico – afferma Valentina Gallinella – crea un ambiente favorevole all’acquisizione di contatti. Da l’opportunità agli espositori di avere maggiore visibilità e ai visitatori di reperire fornitori utili per far crescere la propria attività.
In fiera ho visitato lo stand di alcuni fornitori sia consolidati che potenziali, principalmente relativi a macchinari e chimica”.

Francesca Malgaroli,
Kimberly-Clark.

Francesca Malgaroli di Kimberly-Clark è invece una new entry del MIAC, al quale ha partecipato per la prima volta nel 2022 durante la seconda giornata della fiera per visitare alcuni fornitori. “Eravamo interessati in particolare agli stand dei chimici e di diversi fornitori del tissue (nuovi macchinari, upgrade degli attuali impianti, fornitori tele/feltri, ecc). Essendo il primo anno che visito il MIAC – spiega Francesca Malgaroli – non posso valutare appieno i fattori di successo di questa manifestazione. In ogni caso, i punti di forza sono sicuramente il numero elevato di stand e la possibilità di concentrare in una sola giornata la visita di diversi fornitori. Inoltre un altro punto a favore è la possibilità di poter conoscere nuove aziende e novità ed avere subito informazioni dal fornitore stesso in merito. Molto interessanti anche i convegni. Ho iniziato nel 2017 in Kimberly Clark come Ingegnere di processo in converting; sempre nella stessa mansione, mi sono poi occupata del trattamento acque e in seguito della fabbricazione della carta, dove lavoro attualmente”.

Torna alla homepage