Vai al contenuto

Articolo pubblicato nel fascicolo di Marzo / Aprile 2024 di Carta & Cartiere TISSUE PACKAGING

La tecnologia Made in Italy è apprezzata nel Middle East: il caso Al Mulla e Microline

Da oltre vent’anni specializzata nella progettazione e produzione di macchine e sistemi per il tissue e il packaging secondario, Microline esprime una forte propensione all’espansione sul mercato globale. Una delle ultime commesse ha riguardato la fornitura di un sistema per il confezionamento di rotoli al gruppo kuwaitiano Al Mulla.

Microline - Al Mulla.

di: Microline Srl

Al Mulla Group è un conglomerato attivo in più settori e impegnato in un’ampia gamma di attività commerciali. Fondato nel 1974, il gruppo vanta diverse filiali in tutto il Medio Oriente. A partire dalla sede di Fujairah, negli Emirati Arabi Uniti, ha rafforzato negli anni il proprio posizionamento in diversi settori, tra cui trading, automotive, ingegneria navale, tissue, prodotti di plastica, logistica, viaggi e turismo.

La sussidiaria Al Mulla Industries L.LC è oggi una delle aziende leader nel settore tissue in Medio Oriente. Con i suoi macchinari sofisticati e tecnologia allo stato dell’arte, l’azienda garantisce il continuo miglioramento dei processi e la produzione di prodotti di qualità. Recentemente la società ha trasformato la sua Business Unit dedicata alla produzione di rotoli per uso industriale e commerciale.

È stato quindi naturale rivolgersi a un’azienda come Microline, da oltre vent’anni player nell’ambito delle soluzioni per il confezionamento di prodotti tissue, con un’esperienza specifica nello sviluppo di macchine per il confezionamento di rotoli e sistemi ausiliari. L’azienda, basata a Bologna, è solita operare sul mercato globale fornendo soluzioni “taylor made” a specifiche esigenze.

La commessa ha riguardato la fornitura di una wrapper orizzontale tipo AL80, una delle macchine best seller del portafoglio Microline, assieme a un tunnel di retrazione e a un sistema di ordinamento dei prodotti in entrata.

AL80 è una wrapper che progettualmente nasce per il settore cartario di rotoli AFH, con lo scopo preciso di evitare rifili di materiale durante il ciclo di confezionamento e allo stesso tempo mantenere alte le performance richieste dal settore; richiede il minimo quantitativo di materiale packaging, grazie ai bassissimi spessori di film utilizzati e all’assenza di rifili di materiale dovuti al processo d’imballaggio.

La fase di alimentazione è contraddistinta da una manipolazione precisa e delicata del prodotto, che evita la deformazione anche dei rotoli più soffici e la marcatura della goffratura. Si tratta di un elemento chiave, che consente di evitare scarti di produzione ed elevare la qualità e il grado di efficienza produttiva.

La specifica fornitura in dotazione ad Al Mulla è in grado di gestire rotoli singoli, doppi o tripli, con una velocità di produzione che – a seconda delle dimensioni e del numero di prodotti – può arrivare a gestire fino a 70 rotoli al minuto in confezione singola o fino a 120 rotoli in confezione doppia.

La macchina è stata installata presso gli stabilimenti Al Mulla lo scorso dicembre e da subito ha messo in luce performance produttive in linea con le aspettative. La tecnologia sviluppata da Microline consente di coniugare robustezza, flessibilità ed efficienza.

Tutte le macchine Microline sono costruite secondo una concezione modulare ed offrono la possibilità di impiegare diversi sistemi di alimentazione, oltre a consentire di lavorare con diverse tipologie di prodotti. Inoltre, le soluzioni Microline garantiscono un risparmio non soltanto in termini di materiali di incarto, ma anche di consumi energetici.

Si tratta di caratteristiche particolarmente apprezzate su mercati come il Middle East, caratterizzati sia dalla presenza di importanti produttori, come Al Mulla, ma anche da conto terzisti e piccole realtà con produzioni destinate al mercato domestico/industriale.

Torna alla homepage