Vai al contenuto

Articolo pubblicato nel fascicolo di Novembre / Dicembre 2023 di Carta & Cartiere IN CARTIERA

SOLUZIONI, TECNICA E INNOVAZIONE: LA FORZA DI SAEL

Paolo Andrighetti, Business Unit Manager Paper di SAEL, traccia un bilancio delle attività della società nel corso dell’ultimo anno, evidenziando i punti di forza che hanno permesso l’acquisizione e la fornitura di molte nuove commesse sia in Italia che all’estero.

di: Redazione Carta & Cartiere

Durante questi tre anni molto difficili, il mondo imprenditoriale si è dovuto confrontare con problematiche derivanti dall’avvento della pandemia Covid: dal crollo delle vendite alle difficoltà organizzative nei continui lockdown; dagli slittamenti degli investimenti (anche quelli già definiti e assegnati) fino all’attuale e persistente difficoltà di approvvigionamento dei materiali.

Molti ipotizzavano che la situazione post Covid nel 2023 avrebbe portato ad una tregua, ma non è stato così… l’attuale guerra del microprocessore e la continua instabilità delle forniture stanno ancora mettendo a dura prova ogni azienda. Fortunatamente, tutto questo investe solo in minima parte SAEL, che offre al mercato prodotti e materiali interamente realizzati al proprio interno. Ciò ha permesso di continuare a reggere il passo delle forniture garantendo ricambi e assistenza di prodotti che ormai sfiorano i 37 anni di esercizio; un bel divario se confrontato con i concorrenti che anche solo dopo 10 anni (nella più rosea delle ipotesi) dalla loro adozione, portano ad obsolescenza il proprio catalogo.

SAEL Liquid Cooling: alta efficienza, risparmio di costi e di spazio.
SAEL Liquid Cooling: alta efficienza, risparmio di costi e di spazio.

Il 2023 si chiude per l’azienda con numerosi cantieri aperti, incremento delle attività all’estero e continua diffusione della piattaforma ONE Drive nel settore cartario: il sistema innovativo e performante che grazie alla nuova serie di drive raffreddati a liquido permette di ridurre drasticamente le dimensioni dei quadri elettrici (a parità di potenza impiegata), garantendo un importante risparmio energetico e una tutela dei componenti in quadro – drive/elettronica – mai vista prima. Da sempre, il business legato alle attività cartarie è il focus principale di SAEL.

Basti pensare che proprio nel 2023 la sua market share ha raggiunto il 75% dell’intero portafoglio, con un incremento di ben 15 punti rispetto all’anno precedente.

Negli anni, SAEL si è ritagliata uno spazio importante nelle applicazioni elettroniche dedicate al mondo cartario, facendo leva su due elementi in particolare nei confronti dei propri clienti: la ricerca del risparmio nelle installazioni, da un lato, e l’affidabilità dei propri prodotti e sistemi dall’altro.

Abbiamo registrato un grosso incremento degli ordinativi anche da clienti investitori esteri, che dimostrano di capire ed apprezzare la differenza tra un prodotto “commerciale” e quello di SAEL: fatto per durare a lungo e costruito appositamente per la cartiera. Il buon risultato va largamente attribuito alle soluzioni tecnologiche nate negli ultimi anni, ormai adottate da tutte le cartiere, che spesso riutilizzano il comando esistente abbattendo notevolmente i costi.

In BURGO Group, durante 37 anni di attività, SAEL ha ricostruito quasi tutti i tipi di ribobinatrici e taglierine JAGENBERG - BIELOMATIK in esercizio presso tutti i siti produttivi. Alcune foto delle differenti ribobinatrici installate, ricostruite ed avviate: JAGENBERG VARIPLUS - VARITOP - VARIROLL - VARIDUR - VARISTEP - BELOIT - SDW - VOITH – DEJULIIS.
In BURGO Group, durante 37 anni di attività, SAEL ha ricostruito quasi tutti i tipi di ribobinatrici e taglierine JAGENBERG – BIELOMATIK in esercizio presso tutti i siti produttivi. Alcune foto delle differenti ribobinatrici installate, ricostruite ed avviate: JAGENBERG VARIPLUS – VARITOP – VARIROLL – VARIDUR – VARISTEP – BELOIT – SDW – VOITH – DEJULIIS.

In pratica riusciamo a rimettere in condizioni di massima efficienza vecchie macchine e apparecchiature elettroniche con costi nettamente inferiori al nuovo. Siamo orgogliosi di constatare che il consenso attribuitoci dal mercato ci porta ad un confronto diretto con le grandi multinazionali del settore.

Dopo una lunga storia di realizzazioni e messa a punto dei nostri comandi, investendo molte risorse per affinare e ingegnerizzare maniacalmente la gamma dei nostri inverters raffreddati a liquido, negli ultimi quattro anni abbiamo avviato altri tre comandi in Europa. Il forte studio realizzato in questi anni, insieme all’esperienza ventennale acquisita in altri settori del water cooling sui drive, ci ha portato al conseguimento di ottime performance soprattutto sotto l’aspetto energy saving (già quattro comandi all’attivo con una potenza drive installata totale di circa 8,5 Mw e uno in gestazione da 5Mw).

Questo successo ci sta spronando sempre più a proporre il raffreddamento ad acqua in cartiera. I vantaggi sono rilevanti: spazi ridotti, eliminazione di tutti i ventilatori sui drive/quadri elettrici e in tutte le sale quadri condizionate, assenza di contaminazione di polveri e umidità anche in ambiente acido con il risultato di preservare i componenti elettrici, garantendo simultaneamente un alto risparmio energetico e il contenimento dei costi, che aumenta proporzionalmente al costo delle materie utilizzate per la produzione di energia. Dopo 6 anni dalla prima installazione di tale tecnologia, di cui siamo stati i pionieri in ambito cartario europeo, siamo orgogliosi del grande riscontro ottenuto sul risparmio energetico.

Gli inverters installati nei quadri elettrici di comando delle nostre 4 cartiere di riferimento (Saci, Ermolli, Fornaci, Sonoco) e lo stato di tutti i componenti elettrici ed elettronici all’interno del quadro si presentano come nuovi. Basti pensare che una delle quattro cartiere, viste le performance ottenute, ha inoltre deciso di investire nel raffreddamento a liquido anche su tutta la preparazione impasti di stabilimento, sostituendo tutti gli inverters esistenti con i Liquid Cooling di Platform ONE SAEL.

La piattaforma tecnologica Platform ONE Drive, lanciata nel 2011, rappresenta la vera alternativa ai sistemi tradizionali nel mercato dei drive: efficace e innovativa. In piena controtendenza a quanto proposto dai concorrenti, dal 2011 SAEL utilizza infatti una sola scheda di regolazione che comanda tutti i drive prodotti: DC, AC, Chopper, Brushless e Reborn (quest’ultimo è il sistema che recupera tutti i vecchi drive DC obsoleti e oramai privi di ricambi. In pratica ai clienti basta una sola scheda per avere il ricambio di ciascun drive, un sistema Reeborn e la cascata dei riferimenti.

SAEL ne garantisce inoltre la sostituzione in caso di guasto elettrico, in soli 3 minuti, essendo ONE supportata da una duttile memoria che contiene i dati software e parametrizzazioni: estraibile e facilmente collocabile da chiunque, anche privo di esperienza. In pratica, in caso di sostituzione, nessuna programmazione, parametrizzazione od operazione riservata al mondo degli specialisti con l’ausilio di personal computer è necessaria per ripartire con un azionamento SAEL.

Gli inverters della serie ONE Drive, realizzati con la filosofia che sposa in primo luogo le necessità della cartiera, sono stati dotati di condensatori a Film al posto di quelli elettrolitici utilizzati dai concorrenti (che hanno una vita media di 60/70.000 ore a seconda di come vengono usati), mentre il ciclo di vita di ciascun inverter è infinito poiché non vi sono componenti interni che si deteriorano con l’usura del tempo; inoltre nessuna procedura di rigenerazione condensatori è necessaria in caso di stock dei ricambi, anche dopo l’inutilizzo per anni.

Telegestione e possibilità di monitorare ogni singolo problema che avviene nei nostri comandi attraverso il DCS in Drive ONE completano la piattaforma che oltre a fare risparmiare nei ricambi, garantisce la loro facile sostituzione ed una lunga vita al sistema. L’attenta analisi tecnica che in cartiera viene fatta per la riduzione dei costi, nella scelta degli azionamenti di comando affidabili e del servizio post-vendita offerto dall’azienda, hanno permesso a SAEL di emergere in maniera rilevante nel settore dei fornitori elettronici d’automazione e comando in cartiera.

Torna alla homepage